Thursday, April 23, 2015

Istanbul


I just came back from beautiful Istanbul, where I spent a few days with my friends. It's a spectacular city, I had been there once as a kid but going back as an adult made me appreciate it so much more. There is something about huge stretches of water within cities that really fascinates me for some reason (maybe cause my city only has a smaller river running through it), and the architecture and atmosphere are breathtaking.
And the food. Ooooh the food.
The last day was a great excuse to go on a hunt in the market area for a yarn store, and after getting help from various sellers and a bank security guard we finally found it and I bought some lovely organic cotton yarn in three gorgeous colors. My luggage didn't arrive at the airport back home so my yarn is now somewhere in Europe on its way to Turin. Can't wait to use it!

Sono appena rientrata da Istanbul, dove ho passato un po' di giorni con delle amiche. La città è splendida, ci ero già stata da ragazzina e me la ricordavo bella, ma non a questi livelli. C'è qualcosa che mi affascina particolarmente delle città che hanno grandi bracci d'acqua che le attraversano (forse perchè la mia di città è attraversata solo da un fiume di medie dimensioni), e l'architettura e l'atmosfera della città sono spettacolari.
E il cibo. Ooooooh il cibo.
L'ultimo giorno è stata la scusa perfetta per andare a cercare un negozio di filati di cui ci avevano parlato. Dopo una caccia al tesoro nelle viuzze del mercato, e dopo varie indicazioni da parte di venditori e di una guardia di una banca siam finalmente riuscite a trovarlo. Ho comprato dello stupendo cotone organico in tre colori bellissimi. Al rientro la mia valigia non è arrivata quindi ora il cotone è da qualche parte in Europa sulla strada verso l'aereoporto di Torino. Non vedo l'ora di usarlo!

Tuesday, April 14, 2015

A few other pictures of my beautiful friend's wedding...



These are from the official photo album of the wedding. I can't get over this second image of the bride and us bridemaids, it's just gorgeous. All photos are by the incredibly talented Elisabetta Riccio.

Ecco un paio delle foto ufficiali del matrimonio della mia amica. Questa seconda immagine della sposa e di noi damigelle è assolutamente stupenda. Tutte le foto sono della fantastica fotografa Elisabetta Riccio.

Thursday, April 9, 2015

Amsterdam I will never grow tired of you...


Crazy cat ladying as usual...


And the dutch countryside and the city of Utrecht are also absolutely beautiful...


Wednesday, April 1, 2015

Kintsugi

The other day my cats were chasing each other around the house in one of their crazy fights and they ran over my beloved yellow vintage vase, which fell to the floor and broke to pieces. I initially thought it was lost, but then I tried giving it to my dad, who managed to piece it back together and even recreate the parts that were completely crushed with a special paste he then painted in the vase's color. So my vase is now back on the shelf (on another one actually, one that's harder for my cats to reach) and looking good.
I mentioned this episode to a friend the other day and she told me this reminded her of the japanese Kintsugi vase repairing technique.
I didn't know what it was so I looked into it and what I discovered was truly fascinating. Basically Kintsugi, which probably originated in the late 15th century, is the art of fixing broken vases and vessels with laquer mixed with gold so that the cracks are evident and look beautiful. The philosophy behind it is very interesting: the idea is that the cracks on the vase shouldn't be seen as something that takes away value from the object, but rather as part of the history of the vase which should be embraced and valorized. It is connected to the philosphy of Wabi Sabi (the art of embracing imperfections) and I even read that it is believed some would deliberately break their ceramic vases just to have them repaired with this technique! 
The repaired vases are truly beautiful, and I think the value behind them is particularly relevant in today's wasteful and excessively consumeristic society.
Read more about it here and here.

L'altro giorno i miei gatti, in una delle loro corse pazze, han fatto cadere e distrutto un mio bellissimo vaso degli anni cinquanta. Inizialmente pensavo fosse perduto, poi ho provato a darlo a mio padre e lui è riuscito a rimettere insieme i pezzi e anche a ricreare le parti ormai sbriciolate con una pasta speciale che ha poi dipinto del colore del vaso. Il vaso quindi è ora tornato al suo posto (o meglio, è stato spostato su un ripiano meno accessibile dai gatti) ed è più bello che mai.
Ne parlavo l'altro giorno con una mia amica e lei mi ha detto che questo le ricordava la tecnica giapponese del Kintsugi.
Non sapendo di cosa si trattasse sono andata a leggere e quello che ho scoperto è stato decisamente interessante. Praticamente la tecnica, nata probabilmente a fine XV secolo, consiste nel riparare i vasi rotti con una resina mescolata a polvere d'oro in modo tale da rendere le crepe evidenti ed esteticamente interessanti. Quello che è particolarmente affascinante è la filosofia che sta dietro a questa tecnica: l'idea è che le crepe del vaso non andrebbero viste come qualcosa che toglie valore all'oggetto, bensì come parte della sua storia e quindi andrebbero non solo accettate ma addirittura valorizzate. Si ricollega alla filosofia Wabi Sabi (in breve l'accettazione delle imperfezioni e della impermanenza delle cose) e pare che alcuni addirittura rompessero i vasi apposta per farli riparare in questo modo!
I vasi aggiustati con questa tecnica sono veramente stupendi e trovo che questa filosofia sia molto rilevante in un'epoca di sprechi e di consumismo eccessivo come la nostra.
Potete leggere di più si questa tecnica qui e qui

Via.
Via.


Via.



Tuesday, March 24, 2015

Spring cleaning


The blog and shop were definitely in need of some revamping, and had been for a long time now, so today I finally got down to designing some new banners that look fresher and fit the overall aesthetic better. What do you think? I am quite pleased, especially considering both my mouse and mouse pad aren't really working well...let me tell you, precision work on photoshop can get quite frustrating with a jumpy mouse! It was definitely an exercise in keeping my zen.


Era da un po' di tempo che il blog e il negozio avevano bisogno di un'aggiornatina al look, e oggi mi son finalmente messa lì a creare dei nuovi banner che fossero freschi, nuovi e che si integrassero meglio con l'estetica generale. Cosa ve ne pare? Devo dire che sono parecchio soddisfatta, soprattutto dal momento che sia il mio mouse che il mio mouse pad non funzionano bene, il che rende lavorare di precisione su photoshop decisamente frustrante. Un ottimo esercizio di zen e autocontrollo.

And here are a few instagram pictures of some beautiful spring days and lovely blossoms around here lately, because why not?

Ed ecco qualche foto primaverile dal mio instagram, che ci sta sempre bene...  





 

Thursday, March 19, 2015

F.O.: Heather gray and beige striped brioche stitch headband

I have always loved heather gray, but only recently have I discovered how chic it looks paired with beige, as the subtle difference between the two light, neutral colors just looks amazing. It might be all of the Scandal episodes I have been watching lately and Olivia Pope's incredibly elegant style that have made me discover this beautiful color combination.
Brioche stitch is also a relatively new discovery for me, and while I am initially intimidated by new stitches, now that I got the hang of it I just love it.
So this is the result...a pretty, very warm and soft 100% merino wool headband in subtle stripes of gray and beige.
As always...details on my Etsy page!

Il grigio perla mi è sempre piaciuto moltissimo, ma solo di recente mi son accorta di quanto stia bene combinato con il beige, i due colori neutri e chiari, per via della assenza di un netto contrasto, creano un abbinamento estremamente chic.
Potrebbero essere tutte le puntate di Scandal che sto guardando ultimamente, e lo stile incredibilmente elegante di Olivia Pope, ad avermi fatto scoprire questa stupenda combinazione di colori che finora non avevo mai considerato.
Un'altra scoperta relativamente recente per me è il punto brioche. Inizialmente sono sempre un po' intimidita dai punti nuovi che non conosco, ma ora che ci ho preso la mano mi piace moltissimo.
Il risultato di tutto ciò è questa fascia in pura lana merino, a strisce verticali beige e grigie, morbidissima e caldissima.
Come sempre...dettagli sulla mia pagina Etsy!




Tuesday, March 17, 2015

Lazzari SS2015

I am loving the new Lazzari spring summer collection with its pretty dresses and interesting prints. Lazzari is a clothing design company that produces exclusively in Italy, and that has a vintage inspired and quirky style (at times a little too quirky for my taste but it does make up for it with all the sophisticated dresses they make in summer and coats they make in winter)...

La nuova collezione primavera estate di Lazzari è bellissima, con i suoi abiti retrò e le sue fantasie interessanti. Lazzari è un marchio che produce exclusivamente in Italia, il cui stile è caratterizzato dall'ispirazione vintage e dai dettagli buffi (a volte un po' troppo per i miei gusti, ma si rifanno con i bellissimi vestiti estivi e i sofisticati cappotti che realizzano per l'inverno)...













All images via.