Tuesday, April 15, 2014

Family heirloom


This gray jacket is one of my favorite handknit posessions. As is quite evident by the shape and style, it was knit in the sixties by a friend of my grandfather's and given as a gift to my grandmother, so basically this beautiful garment has been around for about fifty years. To give you an idea of the quality, it is only now starting to slightly pill, after being worn by my grandmother and then by me for years, but I intend on keeping it anyways. I got it from my grandma back when I was in high school when my mom and I raided her closet (a real treasure chest of incredible clothes), looking for things that she wasn't going to wear anymore (or that we decided she wasn't going to wear anymore only so we could have the excuse to keep them). It was a fun and funny day and she had a lot of stories to tell about those clothes.
The lady that knit this garment was a successful lawyer living in Milan who had a passion for knitting. She loved it so much that I was told she would take her knitting on her car commute to work every day and knit when she stopped at the red traffic lights. This was a time when the historical centers of cities in Italy weren't closed off to traffic the way they are now, so traffic was intense, and she must have gotten a lot of hours of knitting done on those rides to and from work. I am pretty obsessive with my knitting myself, but I have personally never knit when blocked in traffic jams!


Questa giacca di lana grigia è probabilmente la cosa che possiedo fatta a maglia a mano che mi piace di più. Come si vede dalla forma, venne realizzata negli anni sessanta da una amica di mio nonno e regalata a mia nonna. In pratica questa meraviglia esiste da più di cinquant'anni e per dare un'idea della qualità, solo ora sta iniziando un pochino a rovinarsi il filato, dopo essere stata indossata prima da mia nonna e poi da me per anni. Io la uso dai tempi del liceo, quando un giorno io e mia mamma ci appropriammo di tutta una serie di vestiti di mia nonna con la scusa che tanto lei non li portava più. Fu un giorno buffo, mia nonna brontolava un po' ma nel frattempo ci raccontava delle storie sui vari vestiti che noi ci provavamo. 
La signora che fece questa giacca era un'avocatessa di Milano che amava talmente tanto lavorare a maglia che si portava il tricot in macchina sulla strada per il lavoro e lavorava quando era ferma ai semafori rossi. Calcolando che allora i centri storici non erano chiusi al traffico come ora e che quindi ci sarà stato un discreto casino nel centro di Milano, deve aver raccimolato parecchie ore di lavoro durante questi viaggi. Per quanto io sia ossessiva col lavoro a maglia, devo dire che non mi è ancora capitato di lavorare ai semafori rossi...non sono ancora arrivata a tanto!

The beautiful detailing on the button band and collar
What I love about this jacket, a part from its history and its timeless style (I have worn it for years and it never really felt outdated), is the great construction and the lovely details...the cables running up the fronts as button bands, then on the perfectly shaped collar and around the reversible sleeve cuffs...this is just an amazingly constructed garment!

Quello che amo di questa giacca, a parte la sua storia e il suo stile (l'ho portata per anni, in periodi diversi della vita ma non mi è mai sembrata ridicola o fuori moda), è la qualità della costruzione e l'attenzione per i dettagli, in particolare le trecce che risalgono i bordi davanti con i bottoni e sono riprese poi sul colletto perfettamente sagomato e sui bordi reversibili delle maniche...è semplicemente fatta benissimo!

The reversible sleeve cuff
I plan on holding on to this jacket for a long time, this is the perfect example of what it means to me to own an item that has value to it, value in the quality of the materials (I am not sure what this jacket is made of, could be wool or a wool acrylic blend, I can't really tell, but it has been around for a very long time and is still in a good enough shape to be worn without looking sloppy), value in the time and care that was put into making it, value in the fact that it has been passed on through generations and value in the fact that it is just plain beautiful, classic and timeless.

Ho intenzione di continuare a portare questa giacca per anni, e questo è il perfetto esempio di quello che secondo me significa possedere oggetti di valore. Il valore sta qui nel materiale (non so dire esattamente se si tratti di lana o di un misto lana e acrilico, ma di fatto il filato ha tenuto per molto molto tempo ed è ancora portabile senza dare l'idea di trasandatezza), nel tempo e nella cura impiegati per realizzarlo, nel fatto che ce lo siamo passate di generazione in generazione e nel fatto che si tratta semplicemente di un capo bellissimo, classico e senza tempo.

The bottom edge of the jacket.

Monday, April 7, 2014

Lately...


Spring is in full bloom around here and I have been working with some seriously amazing summer yarn (cottons in particular)...More on that later...

Friday, March 28, 2014

Today I am missing...

Venice Beach...




 Pictures from an amazing vacation in December 2012. I think I kind of want a house there.

Tuesday, March 25, 2014

Loved this

A few days ago I went to an amazing event, that combined two of my most favorite things ever: fashion and dance. It was the seasonal show for the new collection of this amazing stylist: http://www.martascarampi.it/index.php?lang=eng
She owns a store in my hometown where she produces and sells tailor made garments. The items are very sophisticated, and the beautiful fabrics she uses are produced in Chieri, just outside Torino.
At the show, instead of having a regular catwalk with models walking on the runway wearing her pieces, she chose to have professional dancers from this company model the clothes while dancing. I loved it. The coreographies were playful and fun and gave charachter to the clothes without stealing the scene from them, and the combination of the music, the coreographies and the amazing garments made for a really entertaining show.
Here are a few pictures my friend took at the show:


Qualche giorno fa sono stata ad un evento che unisce due delle cose che mi piacciono di più, la moda e la danza. Si trattava della sfilata della stagione estiva di questa bravissima stilista: http://www.martascarampi.it/index.php?lang=ita 
Il suo negozio si trova in centro a Torino e produce e vende abiti su misura. I capi sono molto sofisticati e i bellissimi tessuti utilizzati provengono da un'azienda a Chieri, città del tessile fuori Torino. 
Per l'evento, invece di fare un catwalk tradizionale con le modelle che sfilano in passerella, ha optato per fare indossare i capi alle ballerine professioniste di questa compagnia mentre ballavano.
Lo spettacolo è stato molto piacevole, le coreografie erano giocose e divertenti e davano carattere ai capi senza rubare loro la scena, e la combinazione della musica, dei balletti e dei bellissimi capi era perfetta.
Ecco un paio di foto fatte da una mia amica:


Tuesday, March 18, 2014

Tried and true

While I love experimenting with different yarns, buying yarn from local yarn stores whenever I visit a new city, and while my parents have made it a tradition to come back with new yarn for me whenever they go somewhere, I also love relying on tried and true yarn that I have used milions of times and that I know and love.
This 100% cotton yarn that you can see in the pictures below (sneak peeks of a new item that is almost finished!) is the perfect example. I have used it bilions of times and it comes from my lovely local yarn store. This is a company and store located in the city center in Torino, that according to it's website, has been in business since the forties producing and selling quality yarns, and where I have been going for over ten years.

Per quanto io ami provare diversi filati, comprare lana e cotone in negozi che scopro in giro per il mondo, e anche se i miei hanno da tempo iniziato una tradizione di portarmi a casa dei filati nuovi ogni volta che vanno in viaggio da qualche parte, mi piace anche affidarmi a filati che conosco da anni, che ho usato un sacco di volte e che conosco molto bene.
Questo filato 100% cotone che vedete in basso (usato in un capo che ho quasi finito!) ne è il perfetto esempio. Proviene da un'azienda/negozio localizzato nel centro storico di Torino che produce e vende filati di qualità dagli anni quaranta (potete leggerne la storia sul sito), e dal quale mi rifornisco ormai da più di 10 anni (va bene che ho iniziato presto a lavorare a maglia, ma questa affermazione mi fa sentire vecchia!).



This is a lovely cotton, it's fresh, slightly shiny, and has the perfect drape to it. Here are a few examples of items I have made using this yarn over the years...

Si tratta di un cotone fantastico, fresco, leggermente lucido, e che produce, una volta lavorato, un tessuto che "cade" bene, con un bel drappeggio. Ecco alcuni esempi di capi che ho realizzato con questo filato negli ultimi anni...











 

Friday, March 7, 2014

Hand sewn in Alabama

One site I have been spending way too much time on lately is Alabama Chanin
This is a company founded by Natalie Chanin that produces high end hand sewn organic cotton garments in Alabama. And by hand sewn I literally mean...by hand...no machine! I found out about this company through these two videos on etsy (these videos have been there a while but I only discovered them quite recently):
- https://www.etsy.com/community/online-labs (for some reason I couldn't link the exact video, but it is in the Hello Etsy section, and the speaker is Natalie Chanin).
- https://www.etsy.com/blog/en/2012/alabama-chanin-a-cottage-industry-success-story/
I really suggest you take a look at these two videos, they are so inspiring!
I love everything about this brand...the aesthetic and style, the fact that the company functions through a cottage industry method with local artisans, the attention to sourcing the materials locally, the focus on quality and durability, the attention to detail and great craftmanship and the desire to create pieces that are heirlooms...
These garments are not cheap, they are an investment, but I think they have so much value in them, and as I have already mentioned before all of these aspects have become more and more imporant to me over time, it's these values that I try to incorporate as much as possible in the things I create...durability, craftmanship, quality.

Un sito sul quale ultimamente sto passando troppo tempo è Alabama Chanin.
Alabama Chanin è una ditta fondata da Natalie Chanin che produce abbigliamento di lusso cucito interamente a mano in cotone organico in Alabama. Ho scoperto questa azienda attraverso questi due video su Etsy (video che in realtà esistono da parecchio tempo ma che io ho scoperto solo recentemente):
- https://www.etsy.com/community/online-labs (Per qualche motivo non riesco a linkare il video esatto ma si trova nella sezione Hello Etsy, ed è il video di Natalie Chanin).
- https://www.etsy.com/blog/en/2012/alabama-chanin-a-cottage-industry-success-story/
Consiglio vivamente di dare un'occhiata a questi video, sono molto intessanti!
Mi piace tutto di questa marca, l'estetica, lo stile, il fatto che i capi siano prodotti da artigiani locali esperti, l'attenzione per la qualità, per l'utilizzo di materiali acquistati localmente, il desiderio di creare capi che siano durevoli e che possano essere passati da generazione a generazione...
I pezzi sono estremamente costosi, si tratta di un investimento, ma penso che abbiano un grandissimo valore intrinseco, e questi sono valori a cui sto dando sempre più importanza ultimamente, e che cerco di incorporare anche in quello che produco io.
 
Image via.
The company's blog, which I linked above, is a constant source of inspiration with articles about the company and how it functions, about the new collections as they come out, but also about a number of other things, for instance the southern lifestyle and cuisine (makes me want to go back there!), about other interesting and like-minded brands, about living a sustainable lifestyle etc.
What I find interesting about Natalie Chanin and her brand is that she seems to combine two aspects, luxury and simplicity, perfectly and seamlessly.
The luxury is reflected in what the company produces... not everyone can afford the garments and they kind of remind me of the kind of luxuries kings and queens would buy in the XVIII century where they would choose the best of everything from the best artisans available (porcelain from China, lace from Flanders etc.).
The simplicity on the other hand is reflected in the values of the brand and in the simple lifestyle that is promoted on the blog, which is very interesting because it also focuses on the history of the local traditions of the area.
Very, very interesting read!

Il blog dell'azienda, che ho linkato sopra, è molto interessante, con articoli su come vengono prodotti gli abiti e come funziona la ditta, sulle nuove collezioni man mano che escono, ma anche su una serie di altri argomenti come lo stile di vita del sud e la sua cucina (mi fa venire voglia di tornarci!), oppure altre aziende con valori simili, o come vivere una vita semplice e sostenibile ecc.
Quello che trovo affascinante di Natalie Chanin e della sua azienda è che riesce a unire perfettamente lusso e semplicità.
Il lusso è rappresentato da ciò che produce: capi esclusivi e dal costo molto elevato, che in un certo senso mi ricordano ciò che compravano i re e le regine del XVIII secolo, quando selezionavano il meglio di ogni cosa, andandolo a reperire dai migliori artigiani disponibili (porcellana dalla Cina, pizzi dalle Fiandre ecc.).
La semplicità invece è percepibile dallo stile di vita che promuove sul blog, che fra l'altro è molto interessante anche perchè si sofferma sulla storia dietro le tradizioni locali dell'Alabama.
Lo consiglio!

Wednesday, March 5, 2014

Nine Brushstrokes

I haven't mentioned it on the blog yet, but since July 2013 I have opened a new Etsy store called Nine Brushstrokes where I sell watercolor paintings, sketches and digital prints of my work.
I've been painting for years but have always been a little shy about my work, but one day last summer I decided to give it a go on Etsy, and it's been fun!
It's interesting to see how the watercolors look when placed together...it's almost like having a mini gallery online!

Non l'ho ancora scritto qui sul blog ma da luglio 2013 ho aperto un altro negozio su Etsy, Nine Brushstrokes, dove vendo i miei acquerelli e disegni e stampe digitali degli stessi.
Sono anni che dipingo ma son sempre stata un po' timida a mostrare quello che faccio ma dalla scorsa estate ho deciso di fare un tentativo su Etsy, e come era prevedibile mi diverto molto...è interessante vedere come stanno tutti gli acquerelli assieme...è un po' come avere una piccola galleria online!